martedì 9 novembre 2010

Il Broccolo Romanesco, ortaggio dalle tante qualità

Il broccolo romanesco è uno degli ortaggi che può essere considerato un prodotto tipico della zona romana e soprattutto un prodotto della cucina tradizionale italiana.
Il broccolo romanesco appartiene alla famiglia dei cavolfiori ed è utilizzato in cucina in tanti modi diversi, sia per la sua parte interna caratterizzata dal brocco, cioè il germoglio, sia per la parte esterna delle foglie. Presente sul territorio romano da secoli, il broccolo romanesco si può trovare da metà ottobre sino a tutto il mese di marzo e quindi aiuta non poco in cucina dove viene utilizzato in preparazioni di primi, come verdura da contorno, in secondi piatti, sia cotto che crudo.
Per scegliere al meglio il broccolo romanesco bisogna ricordarsi che le foglie esterne devono essere ben attaccate al germoglio e ben croccanti, e che il germoglio non deve presentare macchie che possono significare poca freschezza del prodotto. Il broccolo romanesco ha tantissime qualità benefiche: è un emolliente, aiuta la digestione e depura l'organismo, il succo bevuto giornalmente aiuta le difese immunitarie e potenzia il fisico se ad esempio ci si sente molto stanchi e appesantiti. Inoltre, il broccolo romanesco non è molto calorico e quindi può essere mangiato ad esempio se si sta seguendo una dieta!
Il broccolo romanesco va semplicemente lavato e poi cotto possibilmente non troppo a lungo, circa 20-30 minuti, accompagnato da un pò di pane bagnato di aceto o limone, metodo delle nonne per non far propagare troppo l'odore del broccolo romano che è decisamente forte. In più, è un ottimo prodotto anche per celiachi, poichè non ha glutine!
Come assaporare il broccolo romanesco? Visto che gli usi in cucina del broccolo sono tanti, vi suggerisco ad esempio una bella pasta coi broccoli, come mi ha consigliato la cara Robjana di Pasticci e Cucina, delle mezze penne broccoli e pinoli, saporite e sicuramente un bel piatto di stagione! Oppure perchè non servire il broccolo romano semplicemente cotto e condito ad insalata, broccoli romani e salsiccia, oppure un bel broccolo fritto, che a Natale non fa mai male?

Nessun commento:

Posta un commento